Home Area Giuridico-Economica I bisogni e l’attività economica

I bisogni e l’attività economica

Teamwork of businesspeople at work to build a business system

Tutti gli esseri viventi, hanno dei bisogni. Caratteristica dei bisogni è quella di generare uno stato di insoddisfazione che spinge gli uomini a procurarsi dei mezzi che permettono loro di porre fine o, perlomeno limitare, il senso di insoddisfazione. Riuscire a ottenere ciò di cui si necessita porta a uno stato di appagamento che, però, è destinato a terminare lasciando il posto a nuove sensazioni di mancanza.

I bisogni si dividono in:
Primari
: che sono necessari per la sopravvivenza dell’individuo, per esempio mangiare, bere, dormire, ecc;
Secondari: non sono necessari per la sopravvivenza, ma importanti per il miglioramento della qualità della vita.

In oltre i bisogni possono essere:

Individuali o personali, avvertiti solo dal singolo e determinati in via esclusiva dalle peculiarità della persona
Collettivi o pubblici, avvertiti dalla persona in quanto facente parte di una collettività e, di norma, comuni alla maggioranza delle persone. L’attività umana che ha come scopo primario quello di soddisfare i vari bisogni dell’uomo tramite lo scambio di beni e di servizi viene denominata attività economica; quest’ultima, in altri termini, può essere definita come quell’insieme di azioni che vengono svolte dagli esseri umani per la produzione di beni e servizi, necessari per la soddisfazione dei vari bisogni, personali o pubblici che siano, rispettando un criterio di economicità.I beni possono essere considerati come entità economiche soltanto nel caso in cui non sono gratuiti ovvero ottenibili soltanto grazie a uno scambio, requisito fondamentale per la definizione di attività economica; diverso è il caso dei servizi che, per loro natura, sono sempre e comunque entità economiche.

L’attività economica viene classicamente divisa in 4 fasi:

  • produzione
  • consumo
  • risparmio
  • investimento

La produzione, la fase più importante, è un’attività che, combinando prodotti già esistenti, permette di ottenere nuovi beni o servizi oppure accrescere l’utilità di beni o servizi già esistenti; i prodotti utilizzati nel processo di produzione sono denominati fattori produttivi. Quando si ha una trasformazione materiale dei beni si parla di produzione diretta. Si ha invece produzione indiretta è detta anche attività commerciale.

Il consumo è quella fase dell’attività economica che consiste nell’utilizzo dei beni e dei servizi che sono stati prodotti; i soggetti che soddisfano i propri bisogni tramite questo utilizzo sono detti consumatori. Il consumo di beni e servizi può essere considerato come il motore principale dell’intero sistema economico.

Il risparmio è un atto con il quale un soggetto rinuncia all’utilizzo immediato di prodotti disponibili in vista di un consumo o di una produzione futuri.

L’investimento è un attività che consiste sostanzialmente nell’impiego, a scopo di produzione, di quanto si è precedentemente risparmiato.